17 Maggio 2018  06:55

Detassis, il lavoro da fare per i David

Stefano Radice
Detassis, il lavoro da fare per i David

Piera Detassis, presidente e direttrice artistica della Fondazione David di Donatello (foto Getty)

Eventi tutto l'anno e nuove regole per le votazioni. Le dichiarazioni della presidente e direttrice artistica del premio al cinema italiano

Piera Detassis, in qualità di presidente e direttore artistico della Fondazione David di Donatello, martedì a Cannes ha indicato alcune linee sulle quali intende sviluppare il suo lavoro: "Il David di Donatello non è solo un premio; deve articolarsi in una serie di eventi nel corso dell’anno che siano soprattutto di formazione. Inoltre, il mese tra nomination e premiazione non può rimanere vuoto ma deve essere ricco di iniziative. Devo dire che sto riscontrando enorme interesse rispetto al progetto che stiamo elaborando. Il 5 giugno 30 cortometristi che hanno vinto con le loro accademie si incontreranno in un evento tra Roma, Milano e Napoli. Questo incontro di giovani talenti non è una novità ma stiamo cercando di dargli maggior rilievo comunicativo. Per i David sviluppando diverse idee e novità. Inoltre, confermo anche che le regole della giuria e delle votazioni cambieranno; su questo punto siamo già al lavoro".

Contenuti correlati : detassis cannes david di donatello

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 18 Ottobre 2018
    Fate presto
    Ci siamo appena lasciati alle spalle il caso di Sulla mia pelle di Alessio Cremonini con tutte le conseguenze che ha...
Stefano Radice

ACCADDE OGGI

  • 22 Ottobre 2012
    London Film Festival, vince Audiard
    È ‘Un sapore di ruggine e ossa’ di Jacques Audiard, il Miglior film del BFI London Film Festival 2012. Conclusasi sabato 20 ottobre, la manifestazione,...

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy